Stagione 3 Episodio 13


3x13

Buongiorno a tutti e ben ritrovati con l’appuntamento di Fuori Tempi, che dopo i due speciali e la pausa natalizia, torna a scadenza regolare tutte le settimane, il lunedì. In questa puntata si parla di questioni concrete, cioè le riforme auspicate della legge elettorale, unioni civili e contratto unico, così come Matteo Renzi le ha formulate, prendendo in contropiede i vari Grillo, Berlusconi e persino Alfano e Letta, entrambi in difficoltà perché le unioni civili rappresentano il baluardo dietro al quale può cadere il sostegno implicito delle alte gerarchie ecclesiastiche e vaticate al governo delle larghe intese. La riforma del contratto unico è di sicuro la riforma più importante e necessaria per far ripartire l’economia e attenuare gli effetti nefasti della piaga della precarietà.
In questa puntata approfondirò anche l’accordo che ha visto Fiat appropriarsi del 100% del pacchetto azionario di Crysler. Parlerò delle conseguenze probabili di questo accordo, senza scivolare nella polemica fine a se stessa e nelle previsioni da sfera di cristallo che si sono lette in giro, in questi giorni.
In coda piccolo spazio per gli esteri, che mi riprometto di trattare più diffusamente nella prossima puntata. Buon ascolto e buona settimana di inizio anno a tutti.

  • Per scaricare l’episodio di Fuori Tempi clicca col tasto destro qui e seleziona salva con nome
  • Per abbonarsi gratuitamente a Fuori Tempi tramite iTunes clicca qui
  • Per abbonarsi gratuitamente a Fuori Tempi tramite altri FeedReader clicca qui

Interni

  • Renzi propone riforme concrete (legge elettorale, diritti gay, contratto unico); analizzo le proposte del segretario del Pd, dal lavoro alle proposte di legge elettorale;
  • Fiat acquista il restante 41% di Crysler: la finanza di Wall Street l’attacca al pari della sinistra italiana e dell’opinione pubblica: lo strano caso di un Paese che rema contro se stesso; tutti i dati dell’accordo e la situazione mondiale del settore auto;

Esteri

  • Egitto: come la religione può far regredire un popolo; si infiamma la protesta dei Fratelli Mussulmani

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...